Come usare i residui vegetali delle fermentazioni

Rispondi
Avatar utente
Eva
Messaggi: 36
Iscritto il: mer mar 27, 2019 9:30 pm

Come usare i residui vegetali delle fermentazioni

Messaggio da Eva » lun apr 29, 2019 12:39 pm

I vegetali che abbiamo usato per le fermentazioni sono ancora molto ricchi di proprietà, soprattutto le radici tipo curcuma e zenzero.Io le macino con il tritatutto e dopo le metto nell’essicatore. Dopodiché, una volta secche,le macino con il macinino da caffè fino a ridurre in polvere, così da poterle poi utilizzare aggiungendole come insaporitore nei cibi
Presidente Associazione Fervide Menti
:lol: amo la vita! :D

croeli74
Messaggi: 1
Iscritto il: gio giu 13, 2019 9:04 am

Re: Come usare i residui vegetali delle fermentazioni

Messaggio da croeli74 » mar lug 16, 2019 9:17 am

Si possono conservare pure nei vasetti o meglio aggiungerle al sale?

Avatar utente
Caterina
Messaggi: 60
Iscritto il: lun apr 01, 2019 7:51 pm

Re: Come usare i residui vegetali delle fermentazioni

Messaggio da Caterina » ven lug 19, 2019 7:29 pm

croeli74 ha scritto:
mar lug 16, 2019 9:17 am
Si possono conservare pure nei vasetti o meglio aggiungerle al sale?
Si conservano molto bene anche in assenza di sale, l'importante è che i residui vegetali vengano fatti asciugare/essiccare perfettamente.
Bello sarebbe avere un essiccatore, ma qualora non fosse possibile si possono far asciugare anche all'aria, mettendo gli scarti in una federa di tessuto naturale, scuotendo e rigirando di tanto in tanto il contenuto. Avendo un buon forno si possono far essiccare ad una temperatura non superiore ai 38°C.
L'acidità dei vegetali fermentati, in assenza di umidità, preserva dalla presenza di batteri patogeni.

Rispondi