Pagina 1 di 1

Callisia Fragrans

Inviato: sab ago 24, 2019 7:35 pm
da Caterina
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/?te ... a+fragrans
L'attività antivirale di Callissia fragrans e gli estratti di foglie acquatiche ed etanolo di Simnondsia chinensis, nonché le frazioni purificate di questi estratti sono state studiate contro i virus erpetici in vitro. L'estratto di etanolo di C. fragrans ha efficacemente inibito l'infezione delle cellule Vero da HSV-1, HSV-2 in vitro, mentre il suo estratto acquatico ha inibito solo VZV. Sebbene l'estratto di foglie di S. chinensis inibisse fortemente tutti i virus studiati, l'indice di selettività di questo estratto era molto basso, a causa della sua elevata tossicità. Tuttavia, la maggior parte delle sue frazioni ha mostrato bassa tossicità e maggiore attività antivirale e quindi un SI molto elevato. Sono state trovate forti interazioni tra virus ed estratti.
--------------------------------
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/30069781
adatta per la fitoestrazione di Cadmio da terreni contaminati
------------------------------
https://onlinelibrary.wiley.com/doi/abs ... 2/mrc.4214
---------------------------------
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/16412122
Il contatto con i membri della famiglia di piante Commelinaceae, che comprende l'ebreo errante (Commelina spp. Precedentemente chiamato Tradescantia spp.) E la pianta da pollice (Callisia fragrans), può causare dermatite da contatto mediata dalle cellule nei cani. Tuttavia, non sono state pubblicate segnalazioni di ipersensibilità canina mediata da IgE a queste piante. Lo scopo di questo studio era scoprire se gli anticorpi IgE specifici per i componenti estraibili di C. fragrans potevano essere identificati nel siero di un cane che aveva uno shock anafilattico dopo l'esposizione alla pianta e dopo aver testato il cerotto cutaneo con la linfa da una foglia di C. fragrans. Separati estratti acquosi di foglie e fiori di C. fragrans sono stati sottoposti a elettroforesi su gel di dodecil solfato di poliacrilammide (SDS-PAGE) e western blotting. Il siero di un cane senza storia o sintomi di allergie non ha mostrato anticorpi IgE specifici contro l'estratto di foglie. Il siero di un cane con sintomi clinici di ritardata, ma non immediata ipersensibilità alla linfa delle foglie da C. fragrans, ha mostrato solo un lieve riconoscimento di IgE di un singolo componente da 65 k nella linfa estratta dalle foglie raccolte in estate ma non in inverno. Tuttavia, nel siero sono stati osservati anticorpi IgE contro una diluizione sierica di 1: 200 specifici per diversi componenti dell'estratto di foglie che presentavano shock anafilattico dopo esposizione alla linfa. I pesi molecolari di queste molecole erano nell'intervallo da 51 k a 83 k. Le bande sugli immunoblot non combaciavano con le bande proteiche colorate in modo evidente nel gel, ma identificarono invece le molecole in una zona leggermente macchiata del gel con bande diffuse. I test per glicani hanno indicato che le catene laterali di carboidrati delle glicoproteine ​​hanno contribuito in modo significativo all'immunoreattività degli allergeni putativi. Tutti e tre i sieri dei cani non hanno mostrato alcuna immunoreattività contro l'estratto dei fiori di C. fragrans.

Re: Callisia Fragrans

Inviato: sab ago 24, 2019 7:41 pm
da Caterina
https://www.researchgate.net/publicatio ... _Medicinal

Piante domestiche, cestini sospesi, copertura del terreno ombreggiato nelle aree tropicali. Utilizzato come pianta medicinale Ha una ricca reputazione folcloristica come pianta antivirale e antimicrobica. Soprattutto nell'Europa orientale, le sue foglie sono utilizzate per il trattamento di varie malattie della pelle, ustioni e disturbi articolari. La pianta conosciuta come "Callisia Fragrans" è stata trovata per avere un grande valore medicinale nel trattamento di molte malattie. Callisia Fragrans ha sostanze altamente attive come il beta-sitosterolo, che riduce i livelli di colesterolo nel sangue, rinforza e pulisce le pareti dei vasi sanguigni. È utilizzato per il trattamento di aterosclerosi, malattie metaboliche, sistema endocrino e infiammazioni della prostata. Ha vitamina C, vitamina B2 e micronutrienti, rame, ferro e nichel. Le foglie contengono flavonoidi biologicamente attivi, glicole neutro e fosfolipidi e le loro composizioni di acidi grassi. I composti includevano agenti ecdysteroid, megastigmane, adenosina e N-trans-feruloytyramine, che possono essere utilizzati nella prevenzione dell'infiammazione e dell'osteomalacia, proteggendo il sistema nervoso e migliorando il sistema immunitario, riducendo la febbre e trattando i disturbi digestivi per molte generazioni. È stato dimostrato che un estratto di foglie di etanolo inibisce efficacemente l'infezione delle cellule Vero da HSV-1, HSV-2 e un ceppo ACV resistente dell'ultimo, in vitro. L'estratto di foglie di etanolo, a differenza di un estratto acquatico, era tuttavia inefficace contro VZV. Sebbene l'estratto di foglie di etanolo avesse un indice di selettività inferiore (tossicità vs. efficacia) rispetto all'ACV, è stato in grado di inibire il mutante HSV-2 e potrebbe essere meno tossico dell'ACV. Sembra essere coinvolta l'interazione diretta con i virus e il blocco del loro accesso alle cellule ospiti. In caso di domande relative a “Callisia Fragrans Medicinal. ", Farmacologia clinica interattiva o qualsiasi altra domanda, vi preghiamo di informarci. Prof. Hayk S. Arakelyan. Naira B. Chichoyan.

Re: Callisia Fragrans

Inviato: sab ago 24, 2019 7:45 pm
da Caterina
https://www.researchgate.net/publicatio ... on_solvent
Callisia fragrans è un'erba prodigiosa con molte proprietà medicinali come ustioni, malattie dentali, malattie del cancro e artrite nella medicina popolare. Si noti che i componenti fitochimici e l'attività antimicrobica delle piante tradizionali dipendono non solo dal metodo di estrazione, ma anche dal solvente utilizzato per l'estrazione. In questo studio, l'effetto di cinque solventi di estrazione (cioè acqua distillata, 80% metanolo, 80% etanolo, 80% etil acetato e 80% cloroformio) su resa, contenuto fenolico totale (TPC) e contenuto flavonoide totale (TFC) di foglie di Callisia è stato determinato. Inoltre, i cambiamenti nell'attività anti-Lactobacillus fermentum dell'estratto liofilizzato di C. fragrans sono stati anche valutati usando il metodo di diffusione del disco. La percentuale di recupero della resa estraibile di foglie fresche varia dall'11,93% p / p per l'estratto di acqua distillata al 16,60% p / p per gli estratti acquosi di etanolo. La resa dell'80% di estratto acquoso di metanolo (16,27% p / p) è solo leggermente inferiore a quella dell'estratto di etanolo. Differenze significative sono state osservate tra TPC e TFC ottenendo l'80% di metanolo (0,0522% e 0,0335% p / p, rispettivamente) rispetto ad altri solventi (p <0,05). Gli estratti di TPC e TFC di C. fragrans aumentano nel seguente ordine: acqua distillata <80% cloroformio <80% acetato di etile <80% etanolo <80% metanolo. I risultati hanno rivelato che gli estratti acquosi di metanolo all'80% di Calissia presentano una moderata inibizione (9,0 mm della zona di inibizione per 1,5 mg / mL di estratti) di L. fermentum rispetto all'agente antibatterico standard. Sulla base dei risultati dello studio, si può concludere che la resa, TPC e TFC dell'estratto di C. frgrans variavano con il solvente di estrazione. Ha anche dimostrato che gli estratti di Callisia possono prevenire la carie dentale inibendo la crescita di L. fermentum, verso nuove intuizioni per il trattamento della carie dentale.
Scopri la ricerca mondiale

Re: Callisia Fragrans

Inviato: sab ago 24, 2019 8:17 pm
da Caterina
https://dd-restaurant.ru/en/sauces/marg ... -callisia/
Farmaci
In farmacia puoi acquistare preparati pronti a base di baffi dorati (Callisia Fragrans). Molto spesso realizzano prodotti per uso esterno: crema, unguento e balsamo. I preparati possono includere tali componenti naturali: veleno d'api, estratto di consolida maggiore, sabelnik, larkspur, ippocastano, acido formico, Sophora giapponese, chaga e altri. Disponibili anche compresse con un estratto di baffi dorati, erba di San Giovanni, sabelnik, radice di bardana, corteccia di salice bianco.

Unguento
L'unguento è preparato dal succo di piante fresche. Applicato con malattie della pelle - eczema, ulcere trofiche, piaghe da decubito, infiammazione batterica. L'unguento può essere fatto sulla base di qualsiasi crema per bambini ipoallergenica. Puoi anche usare grasso di maiale interno.

cucinando

Taglia le foglie e i giovani germogli del baffo dorato il più fine possibile.
Spremi il succo.
Mescolare con la base in proporzione: 1 parte di succo e 3 parti di crema.
Conservare in frigorifero.
In quale altro modo applicare l'unguento? Usato per trattare le articolazioni. Applicare uno strato sottile, leggermente sfregato, sull'area delle articolazioni dolorose. Su ferite e ustioni l'unguento non viene sfregato, ma solo accuratamente applicato.

Tintura
La tintura è fatta da tutte le parti della callisia fragrants separatamente: baffi, foglie, articolazioni, germogli giovani, gambo. È anche possibile preparare il farmaco utilizzando l'intera pianta. Lo strumento può essere utilizzato esternamente, rendendolo compresso, lozioni, sfregamenti. Viene anche assunto per via orale per tromboflebite, malattie dei polmoni, vasi sanguigni e vasi sanguigni. La medicina di foglie e baffi è adatta per uso interno. Ma il gambo principale della pianta viene utilizzato solo localmente - con lesioni delle articolazioni e della colonna vertebrale.

cucinando

I germogli laterali schiacciati del baffo dorato versano un litro di vodka.
Metti l'infuso in un luogo buio e fresco.
Insistere in un contenitore di vetro per 14 giorni.
Filtrare la soluzione in una bottiglia scura.
Come bere la tintura? Ci sono due regimi.

Il primo schema. La prima dose è di 10 gocce. Quindi ogni giorno la dose viene aumentata di 1 goccia. La dose crescente deve essere assunta entro un mese. Quindi, nel mese successivo, la dose diminuisce di 1 goccia ogni giorno. Di conseguenza, il corso dura 2 mesi. Ripetere il trattamento può essere un mese per migliorare l'effetto terapeutico.
Il secondo schema. Dose singola - 30 gocce, divorziate in mezzo bicchiere d'acqua. Devi prendere 2 volte al giorno. Il corso dura non più di 10 giorni, dopodiché viene effettuata una pausa di 10 giorni e, se necessario, il corso viene ripetuto. Rispetto al primo schema omeopatico - questo è un corso intensivo di trattamento. Con esso, il rischio di effetti collaterali è maggiore.
Questo strumento può anche essere usato come antisettico per uso esterno in acne, processi infiammatori sulla pelle. Può essere applicato a ferite e ustioni.

Infusione
Progettato per uso interno nell'infiammazione degli organi interni (fegato, pancreas, stomaco, intestino). Efficace con il diabete. Inoltre, l'infusione viene utilizzata per il risciacquo di occhi, bagni e lozioni. Sono trattati con congiuntivite, glaucoma, orzo, miopia progressiva.

cucinando

Schiaccia la quarta parte di un pezzo di baffi dorati.
Versare un bicchiere di acqua bollente.
Insistere fino a che freddo.
Filtra il decotto.
Come fare un'infusione? Prima di mangiare un cucchiaio non più di 4 volte al giorno. Ogni giorno devi cucinare un brodo fresco. Il corso del trattamento è di 7 giorni. Dopo l'interruzione, è possibile ripetere la ricezione. Il baffo dorato per infusione può essere preparato con altre piante medicinali: valeriana, menta, luppolo. Questa raccolta è presa con disturbi nervosi, aumento dell'eccitabilità del sistema nervoso, insonnia.

Re: Callisia Fragrans

Inviato: dom ott 06, 2019 9:51 pm
da Caterina
https://heatz.ru/it/single-circuit-gas- ... ushistaya/
Callisia fragrante, baffi d'oro in Russia fu usato per lungo tempo come semplice pianta ornamentale. Tuttavia, negli anni '80 del XX secolo, gli scienziati russi scoprirono che i baffi d'oro hanno proprietà curative benefiche, dopo di che la pianta divenne ampiamente conosciuta.

L'uso della callusia fragrante nella medicina popolare
Un alto contenuto di flavonoidi, quercetina e kaempferolo, si trova nel succo fragrante di kallizi. Inoltre, secondo alcuni dati, è stata identificata la sostanza β-sitosterolo, che contribuisce al trattamento di aterosclerosi, malattie associate a disturbi metabolici, disturbi endocrini, infiammazioni della ghiandola prostatica e altri.

La fragranza callusia è ricca di vitamine e minerali, la cui efficacia aumenta a causa dell'interazione con sostanze bioattive. Così, i baffi d'oro sono riconosciuti come un potente biostimolante capace di attivare le forze vitali del corpo nella lotta contro varie malattie.

Controindicazioni
Intolleranza individuale, gravidanza e allattamento. È controindicato applicare le foglie fresche sulla pelle, poiché può causare ustioni.

Attenzione! I baffi d'oro non sono una panacea per tutte le malattie. Il trattamento di eventuali malattie con l'uso di baffi dorati deve essere effettuato sotto la supervisione di un medico, utilizzando metodi e ricette tradizionali come concordato, come accessorio.

La storia di fragrante callusia
Secondo alcuni dati, l'uso delle proprietà medicinali dei baffi d'oro era noto agli Aztechi e ai monaci dei monasteri orientali, ma questa informazione non trova conferme attendibili. Uno dei motivi per l'intimità dell'identificazione storica di questa pianta è nella confusione dei nomi botanici di fragranti callusia, che sono stati ripetutamente modificati per un lungo periodo di tempo.

La storia del nome botanico Kallizii fragrante
La pianta dei baffi d'oro (callisia fragrante) fu scoperta per la prima volta da Per Lofling (Per Lofling, botanico svedese), che nel 1758 svolse una missione botanica in Sud America per conto del governo spagnolo. Ha inviato una collezione di specie raccolte al suo insegnante, Carl Linnae, a Uppsala, in Svezia. Per Lofling morì nell'America centrale, e Carl Linnaeus diede il nome fragrante a Kallis Callisia fragrans (nell'edizione di Linneo, Carl. Genera Plantarum, 1758). Opinioni sull'origine del nome Callisia sono divisi: alcuni credono che provenga dal greco "kallos" - bellezza, mentre altri credono che provenga dal latino " callosus"- Forte o stantio, che spiega questa descrizione della scelta dei tronchi delle piante forti e nodosi. Prefisso al nome" fragrans"- significa" fragrante, fragrante ".

Nel 1763, la pianta fu rinominata Hapolanthus (in Jacquin, Nicolaus. Select. Stirp. Amer. Bot. I I, P I. I I; 1763) di un botanico austriaco, Nikolaus Joseph von Jasquin (Nikolaus Joseph Freiherr von Jacquin). Poi, nel 1840, il nerd inglese John Lindley lo battezzò Spironema.

Questo nome botanico di callo fragrante - Spironema fragrante (latino. Spironema fragrans Lindl. nel registro botanico di Edwards, nel 1840) durò a lungo. C'era anche un sinonimo Spironema orthandrum Lindb. in Acta Societatis Scientiarum Fennicae. Helskinki nel 1871, che è ancora riconosciuto come sinonimo della classificazione botanica internazionale Callisia fragrans.

Quindi è stato cambiato in "fragrante rettore" ( Rectanthera fragrans, Otto Degener - Inglese Otto Degener, nel 1932).

Nome moderno Callisia fragrans Lindl. è stato dato da Robert Evererd Woodson - Eng. Robert Everard Woodson, Ann. Bot del Missouri. Gard. nel 1942.

Questa confusione nella nomenclatura è descritta in dettaglio nel suo articolo "La morfologia di Spironema fragrans, Lindl". Botanico americano Howard Bowman (Bowman Howard Hiestand Minnich), Università di Toledo, Ohio (1948).

Alla fine, Robert Evererd Woodson ripristinò il nome originale dato da Linnaeus - Callisia fragrans lindl. Sotto questo nome, Kallisia è fragrante e ha ricevuto ampi consensi in Russia come pianta medicinale "Golden Moustache".

Altri nomi popolari Kallisii fragrante
In alcune fonti, i baffi d'oro sono anche chiamati Dhorizandra, il che non è vero: dikhorizandra è un genere di piante d'appartamento della famiglia delle Komellinaceae ( Commelinaceae) dal Sud America, comprende circa 30 specie. Fragrante Diorizandru ( Dichorisandra fragrans) è spesso confuso con i baffi d'oro (a quanto pare, a causa dell'affinità familiare Commelinaceae). Tuttavia, è un tipo completamente diverso - non forma un baffo, ha un gambo eretto, fiori di colore viola con una tazza bianca e ha un significato puramente decorativo.

Altri nomi, che a volte denotano i baffi d'oro, corrispondono anche ad altri tipi di piante: "Capelli di donna" - Adiantum ( Adianthum) appartiene alla famiglia Pteris ( Pteridaceae), e ( Kalanchoe pinnata), "Ginseng indoor" - un rappresentante della famiglia Tolstyankov ( Crassulaceae).

Ricerca scientifica sulle proprietà del callo fragrante
La ricerca della NASA (USA) del 1980 ha dimostrato che alcune piante hanno proprietà assorbenti: la capacità di neutralizzare varie sostanze nocive rilasciate nell'aria dai materiali dei locali (tessuti, rivestimenti murali, pavimenti, mobili) o prodotti chimici domestici (vernici, solventi, adesivi, prodotti per la pulizia). Tra le altre piante da interno, la più efficace per la pulizia dell'aria, è stato indicato Kallisiya fragrante (ing.

Gli studi sono stati fatti anche su un ampio spettro atipico della fila cromosomica. Callisia fragrans, il numero di cromosomi è 2n = 18. Un numero variabile di cromosomi e una diversa architettura del cariotipo indica che il genoma del genere Callisia può ancora essere instabile ed è in costante sviluppo (pubblicato in THE NUCLEUS, volume 53, numero 3, pp. 95-97, di Mayur D. Nandikar, Manoj Lekhak, R. V. Gurav). Apparentemente, questi dati hanno stimolato l'interesse dei ricercatori russi per il calloso fragrante e le sue proprietà.

I baffi d'oro non sono ufficialmente registrati nelle farmacopee (ovvero, il principale documento normativo che stabilisce gli standard per la qualità delle materie prime medicinali), ma diversi scienziati sono stati condotti da scienziati russi per identificare e comprovare le sue proprietà medicinali.

I risultati di studi scientifici sulle proprietà medicinali dei baffi d'oro sono stati pubblicati nel 2008 sotto il titolo "Studio farmacognostico di fragante callusia" Ibragimov TA, Oleynikov D.N., Zilfikarov II., Eliseeva L.M. (Accademia farmaceutica statale di Pyatigorsk, Istituto di biologia generale e sperimentale, ramo siberiano dell'Accademia delle scienze russa ZAO Vifitekh, Ulan-Ude Obolensk, Regione di Mosca) nella rivista Casa editrice farmaceutica Dottore russo numero 7, pagine 24-26, ISSN 0367- 3014. Gli studi sulla composizione chimica hanno mostrato la presenza di flavonoidi, acidi fenolici e acido ascorbico.

Sono stati condotti anche studi sull'azione protettiva del succo dei germogli profumati di callusia (Callisia fpagrans). I risultati sono stati pubblicati nel 2008 con il titolo "Proprietà protettive del succo dei germogli di Callisia fragrans L." LN Shantanova, D.B. Radnaeva, E.N. Tsybikova (Istituto di Biologia Generale e Sperimentale, Ramo Siberiano dell'Accademia Russa delle Scienze, Ulan-Ude, Direttore - Dottore in Scienze Biologiche, Prof. LL Ubugunov, Università Statale di Buryat, Ulan-Ude, Rettore - Membro Corrispondente di RAO, Prof. .SV Kalmykov) nel Siberian Medical Journal, 2008, № 6.

Come risultato della ricerca, è stato stabilito che il succo dei germogli di fragranza callusia ha attività protettiva, come dimostra un aumento della resistenza fisica complessiva e rapida degli animali durante la sua somministrazione intragastrica. L'agente mostra un effetto più pronunciato quando viene ripetutamente somministrato per via profilattica in un volume di 0,5 ml / kg. L'analisi biochimica ha mostrato che il meccanismo dell'azione azione protettiva del succo derivato dai calli è associato all'attivazione della risintesi dell'ATP nei muscoli scheletrici e cardiaci, un aumento della concentrazione di glicogeno, una diminuzione della gravità dell'acidosi metabolica e dello stress ossidativo.

Gli studi delle proprietà medicinali del baffo dorato in alcune dermatosi sono stati condotti, i risultati sono stati pubblicati nel "Bulletin of Postgraduate Medical Education" 2008. - N.1 - P.80-80, dal titolo "Fragrante callusia in alcune dermatosi", autore Belova-Rakhimov L.V. . (Far Eastern State Medical University).

Come risultato della ricerca è stato stabilito: le sostanze biologiche più attive sono contenute nel tronco, i preparati sono preparati da esso solo per uso esterno. A tutti i pazienti è stata prescritta una tintura profumata di 1 cucchiaino 3 volte al giorno per mezz'ora prima dei pasti in una piccola quantità di acqua. Quando l'alopecia focale si alternava esternamente, la tintura e l'unguento kallizii fragranti. Un mese dopo l'inizio del trattamento, è stato osservato un recupero clinico, un miglioramento significativo.

Kallisia (lat. Callisia) - genere di piante erbacee perenni sempreverdi della famiglia Commelinic (Commelinaceae). Il nome del genere deriva dalla parola in greco. κάλλος: bellissimo.

kalliziya caratterizzato da steli striscianti, raramente eretti. Queste piante vengono a volte scambiate per setcreasia o uno dei tipi di tradescantia. Questo non è il caso, anche se le piante sono davvero simili tra loro e appartengono tutte alla stessa famiglia.

Le callisie crescono nelle regioni subtropicali e tropicali dell'America in luoghi umidi e semiombreggiati, formando turf spesso. Sono comuni anche in Messico, in Sud America e nelle Antille. Come pianta d'appartamento, il callo più spesso cresciuto è callo elegante e strisciante. Kallisia fragrante o "baffi d'oro" è molto popolare, è coltivata come pianta medicinale.

Callisia viene coltivata come un magnifico impianto di copertura per piante calde o luminose. Le ridotte dimensioni consentono di coltivare la callisia in ampi vasi ceramici, in composizioni con altre piante più alte di un solo colore. È meglio mantenere l'impianto in una stanza spaziosa con aria fresca (la cucina con i suoi aromi costanti e la stanza fumosa non è adatta); nella stagione calda - sul balcone, sulla terrazza, ecc.

Alcune piante del genere callisia possono causare reazioni allergiche negli animali domestici (in particolare cani e gatti), che sono espressi in prurito e arrossamento della pelle. Il più pericoloso a questo proposito è callosa fragrante e callusia strisciante.